La Scherma

LA SCHERMA È SPORT ED ALLO STESSO TEMPO ARTE

E’ d’obbligo, in un sito in cui si parla di scherma, inserire alcune pagine che illustrano il nostro sport, allo scopo di fornire informazioni utili per chi non conosce nulla di scherma, uno sport molto bello e spettacolare, anche se poco seguito. In questa sezione del sito cercheremo di fornirvi tutte le informazioni necessarie per capire la scherma.

E’ costituita da un insieme di movimenti codificati che determinano l’esecuzione della “frase schermistica” attraverso la quale gli schermidori, con il supporto dell’intelligenza, possono confrontarsi tra di loro. Ogni incontro e costituito da infinite soluzioni dettate da due fattori costantemente variabili: i due contendenti.

Ogni schermidore deve cercare di colpire l’avversario, ma per fare ciò deve stare attento a non subire la stoccata, questo comporta una notevole preparazione fisica, supportata da una preparazione mentale che avviene attraverso una costante elaborazione del pensiero. Le azioni schermistiche si sviluppano a velocità elevatissime attraverso una gestualità tecnica che serve per comunicare con l’avversario, nascondendo sempre le proprie intenzioni e contemporaneamente cercando di carpire la sua tattica.

Con la scherma, quindi, si allena non solo il fisico, ma anche la mente.

11102850_10153888930023018_1285605023861712725_n

QUANDO COMINCIARE

piaz1

La scherma è una disciplina molto complessa che può essere insegnata con ottimi risultati sia agli adulti, sia ai bambini.

L’inizio dell’età scolare è il momento migliore per l’apprendimento di questa disciplina, in quanto in questo periodo il bambino consolida gli schemi motori di base ed inizia l’apprendimento delle capacità coordinative che possono facilmente essere associate, in un contesto ludico-motorio, ai primi rudimenti di tecnica schermistica.

Oltre allo sviluppo fisico, attraverso il combattimento schermistico viene appreso dal bambino il rispetto dell’avversario e delle regole, nel suo Io si evolvono importanti valori morali e socializzanti, ed inoltre vengono prese decisioni importanti in completa autonomia e coscienza.

La vittoria sarà conseguita con lealtà e con le proprie forze, misurandosi e confrontandosi in ogni istante con personalità diverse, facendo tesoro della sconfitta in quanto è parte fondamentale del gioco, soprattutto perchè potrà aiutare a superare gli impegni ben più importanti, ma non per questo più difficili, e le difficoltà che si presenteranno nel corso della vita giornaliera.

L’IMPORTANZA DELLA TECNICA

La scherma è uno sport in cui i gesti tecnici vengono eseguiti in condizioni di variabilità delle azioni sportive; per questo motivo è richiesto un elevato grado di possesso di tutti gli elementi tecnici presenti in questa disciplina, tenendo sempre presente che il legame tra i diversi elementi viene determinato dalle condizioni che esistono in un determinato istante. Per esempio, se uno schermidore attacca, il suo gesto è in funzione non solo di ciò che vuol fare in quel momento, ma anche della reazione imprevedibile dello schermidore che si difende. Quest’ultimo non necessariamente potrà riuscire ad interpretare l’azione dell’attaccante e, quindi, può mettere in atto comportamenti difensivi diversi da quelli previsti dall’attaccante stesso. Lo scopo principale, pertanto, è quello di sconfiggere l’avversario tecnicamente, fisicamente ed anche tatticamente.

La necessità dello schermidore di eseguire tecnicamente al meglio un determinato compito motorio, spinge il tecnico, il preparatore atletico e lo stesso atleta ad un approfondito studio della tecnica sportiva e ad un accurato allenamento delle strutture impegnate nel gesto.

Non è possibile raggiungere un elevato risultato sportivo senza possedere un’elevata capacità tecnica, d’altra parte una buona preparazione condizionale generale rappresenta il supporto necessario per una buona acquisizione della tecnica ed un suo mantenimento nel tempo.