Open Regionale di Spada – Treviso

Nella giornata di San Marco quale modo migliore di festeggiare se non con una gara di scherma? per eleggere i campioni regionali di spada maschile e femminile giocavamo in casa, presso l’istituto Palladio di Viale Europa, e non potevamo che raccogliere un gran bottino, facendoci scappare l’all-in per una sola stoccata.

E’ la stoccata del 15-14 che toglie a Lara Pasin il titolo regionale che ci ferma da fare bottino pieno: la nostra bellissima e fortissima atleta, reduce come le compagne dalla storica promozione in A si deve accontentare dell’argento. Ottimo piazzamento per Eleonora Measso, ottava finale, battuta solo dalla compagna di sala Lara nell’assalto per le semifinali. A lei il merito di aver eliminato nel turno precedente la n°2 del tabellone grazie alla sua tenacia. Costantemente tra le prime Jessica Manzo chiude 12a, perdendo solo con la sensazione del fioretto patavino Favaretto. Buona la prova anche di Annalisa Bulzatti, che perde l’assalto per la finale con la futura vincitrice della prova (la castellana Mazzoleni) chiudendo 16a. La stessa avversaria aveva nel turno precedente stoppato la corsa di Isabella Ambrosi, ventesima finale, mentre per Giorgia Molocchi lo stop nello stesso turno era arrivato per mano di Lara. 25° posto finale per lei. Da segnalare l’ottimo debutto in pedana per Martina Tarantola che nella sua prima gara colleziona ben 2 vittorie in girone per poi arrendersi nella diretta ad una avversaria con più esperienza, ma i presupposti per vendicarsi ci sono tutti..42° posto finale per lei.

Nella gara maschile Gianluca Casaro si prende il titolo di campione regionale battendo in finale l’eterno rivale castellano Macchion per 13-12. Gara esemplare quella di Gian, che non è mai andato sotto in nessun assalto. Bronzo regionale per Filippo Cesaro, il nostro jolly che si dimostra sempre atleta di gran spessore in ogni disciplina e perde in semifinale con Macchion dopo aver eliminato nel turno precedente il n°1 del tabellone. Fantastico, eterno, incredibile Salvatore Pezone che si classifica al 9° posto in una gara in cui la maggior parte dei partecipanti ha mezzo secolo in meno…la classe e la determinazione di Salvatore devono essere sempre l’esempio della Passione che Scherma Treviso vuole trasmettere a tutti i suoi atleti.  Molto molto buona anche la prova di Davide Schiavon, 13° posto finale, che nel turno precedente all’eliminazione per mano di Filippo si prende il lusso di battere il maestro delle Lame Simeone (ex Assoluto). il turno precedente era invece costato l’eliminazione a Lollo Fornaseri e Mattia Viscuso, rispettivamente 28° e 29°, probabilmente un po’ provati dalla gara a squadre di 2 giorni prima e con la mente già alla Coppa Italia di Ancona. Non ce la fanno a passare i gironi Riky Visentin e Maurizio Iervasi, al debutto nelle gare assolute e cui và sempre di più tutta la nostra stima per la capacità di mettersi sempre in gioco.

 

 

 

ciao