Scherma Treviso A.S.D.

Pioggia di medaglie per la Scherma Treviso

Pioggia di medaglie per la Scherma Treviso

221_Filippo_Cesaro_e_Federica_Lava_La qualificazione per la seconda Prova Nazionale Assoluti di fioretto certifica ancora una volta l’alto livello degli atleti della Scherma Treviso: sono infatti ben 5 gli atleti qualificati che vanno ad aggiungersi ad Elisabetta Bianchin, già qualificata di diritto in quanto tra le prime venti del ranking nazionale.

Nella gara femminile Federica Lava si riconferma tra le più importanti interpreti nazionali dell’arma, e dopo una gara in cui ha dominato letteralmente tutti gli assalti (compreso il quarto di finale contro un’atleta dell’Areonautica Militare), si arrende solo in semifinale alla portacolori della Guardia Forestale poi vincitrice della competizione, conquistando così un ottimo Bronzo.
Autrice di una prova altrettanto valida è stata anche Federica Saccocci, che dopo una fase a gironi di sole vittorie ed una decisa cavalcata verso le fasi finali della gara si arrende ai quarti di finale, chiudendo undicesima.

Nella gara maschile un’altro fantastico Bronzo viene conquistato dal poliedrico Filippo Cesaro, che dopo una prova di grandissimo carattere e determinazione si arrende anch’egli al futuro vincitore della prova in semifinale. Obiettivo qualificazione centrato anche per l’esperto Francesco La Torre e per il giovane Giacomo Marignani.

223_Spadisti_a_Forli_In contemporanea si è svolto a Forlí la terza prova del memorial Preziosi, riservato ai piccoli Spadisti Under14, dove le nostre giovani promesse hanno ancora incantato la platea: la grintosissima Angelika Mazzola trionfa nella categoria giovanissime, letteralmente annientando le avversarie, mentre Edoardo Manzo per un soffio non bissa l’oro della compagna e conquista un meritatissimo argento nella categoria maschietti, bronzo per il tosto Nicoló Perin nella categoria Cuccioli.

In ambito internazionale ottima prova (come sempre) per la regina di spade Eleonora De Marchi che si piazza 11a (seconda delle italiane) nella prova Europea di Digione riservata agli Under20, il che rende ancora piú ottimale la prestazione della giovane atleta trevigiana – ancora Under17 anagraficamente – ma così forte da riuscire ad esser tra le prime anche nella categoria superiore.
nella prova Under20 di Basilea il nostro Gianluca Casaro paga un po’ lo scotto della fatica dei costanti impegni internazionali uscendo sconfitto nel derby contro un compagno di nazionale.