Scherma Treviso A.S.D.

Prima Prova Nazionale Giovani – Fioretto&Spada

Prima Prova Nazionale Giovani – Fioretto&Spada

La tre giorni di gare (20-21-22 novembre) svoltasi presso il palazzetto di Salsomaggiore Terme ha visto scendere in pedana per la loro prima prova nazionale dedicata (gli ultimi dopo Master, Cadetti, Assoluti e GPG) gli atleti Under 20 di tutte e tre le armi.La rappresentativa biancoceleste ha alternato momenti di luce a momenti di buio ma nel complesso il Presidente può dirsi contento.

Nella prima giornata a scendere in pedana sono stati gli atleti del fioretto, ed è in questa giornata che arriva l’unico podio trevigiano del weekend: a coglierlo la nostra Elisabetta Bianchin, portacolori dell’Areonautica Militare, che dopo una gara difficile ma condotta con grande tenacia coglie un bronzo che sembra andare un po’ stretto, ma solo perchè Elisabetta ci ha abituato in questi anni a metalli più preziosi.

Nella stessa gara sono scese in pedana anche le figlie del presidente Beatrice e Lucrezia Sirena che però, complice la stanchezza (la prima) e l’inesperienza (la seconda), si devono arrendere alle prime dirette, chiudendo rispettivamente 45a e 70a

La gara di Fioretto Maschile è quella che purtroppo ci ha riservato più ombre poichè nessuno dei nostri 4 ragazzi (Matteo Vaccario, David Catania, Riccardo Catania, Giacomo Marignani) riesce a passare le forche caudine della fase a gironi, con grande rammarico soprattutto per Giacomo che si ritrova ad essere il primo degli esclusi.

Il sabato è stata la giornata degli spadisti, dove erano impegnati i nostri atleti Gianluca Casaro e Lorenzo Fornaseri. Il primo, autore di una prova abbastanza incolore (ma sappiamo che Gian dà il meglio a fine stagione) purtroppo paga lo scotto di un cambiato  ritmo di vita (diplomatosi a luglio ha trovato subito impiego presso una nota azienda tecnologica dell’automotive), e non riesce ad esprimersi ai suoi (alti) livelli, chiudendo 53° ; Lorenzo invece, dopo dei gironi abbastanza buoni, perde 15-14 per i 128 con un avversario molto ostico (ricordiamo che è ancora Cadetto) e chiude 166°.

La gara di Spada Femminile, svoltasi domenica ha confermato un weekend di alti e bassi, anche se parliamo sempre di bassi relativi poichè Eleonora De Marchi ci ha sempre abituato fin troppo bene! Eleonora dopo dei gironi perfetti e delle dirette condotte con gran polso si arrende alla compagna di nazionale Sica per l’accesso nelle prime 16, chiudendo 17° a pari merito con la sua companga di vittorie internazionali Federica Isola.                                 La luce più brillante di questo weekend è stata probabilmente Lara Pasin che dopo aver sfiorato il podio nella gara delle Cadette replica l’impresa tra le atlete Under20, chiudendo all’8° posto una cavalcata impressionante in cui ha eliminato una dopo l’altra tutte le atlete che nel ranking U17 occupano le posizioni davanti a lei e rafforzando la sua candidatura per un posto in Nazionale. Complimenti Lara!!!!!!salso16 salso17 salso13 salso12 salso11 salso15 salso14 salso9 salso8 salso7 salso1 salso3 salso2 salso4 salso6 salso5

salso10