Ravenna, Prima Prova Nazionale GPG Spada

La prima prova Nazionale per i nostri piccoli spadisti si è svolta nella prestigiosa cornice del Pala De Andrè (già teatro della Prova Giovani e negli anni scorsi della Prova Open) nel passato weekend e come sempre il plotone dei piccoli soldati di Scherma Treviso ha risposto “Presente”!!! Ecco i risultati:

Bambine: la nostra unica rappresentante in gara,  Verdiana Fabris, dopo un buon 3-2 ai gironi ed il passaggio del primo turno di e.d. ha la sfortuna di incappare in una sconfitta 10-9 che le pregiudica l’accesso alle 32, chiudendo al 43° posto.

Giovanissime:  anche qui per Scherma Treviso un’unica portacolori: Allegra Cristofoletto, che dopo un ottimo 4-1 nel girone ed il salto del primo turno di e.d., coglie un’ulteriore vittoria prima di arrendersi per l’accesso nelle 16, chiudendo così con il 23° piazzamento

Ragazze: la ben più nutrita pletora delle nostre ragazze esprime nel complesso una buona gara, con punte di eccellenza ma anche qualche prestazione sottotono: insolitamente Benedetta Scroccaro (1-5) e Chiara Zanatta (1-5), dopo una vittoria nel primo turno di e.d. trovano presto la sconfitta pagando un girone poco performante.  Nello stesso turno si ferma anche Martina Boscolo, reduce da un girone 3-3 e il byepass della prima diretta. Passano avanti invece Elisa De Martin (5-1) e Emma Visentin (4-2). La prima si arrende per 15-13 nel turno valido per l’accesso nelle 32, mentre la seconda centra l’accesso addirittura nelle 16, perdendo solo per la finale a 8. Il loro piazzamento finale è rispettivamente al 38° e 13° posto.

Allieve: buona prestazione anche per le nostre allieve, in quella che è per antonomasia la gara più difficile, essendo l’annata sulla rampa di lancio per gli assoluti: tutte conquistano almeno 3 vittorie ai gironi  e la vittoria/passaggio del primo turno di diretta ma mentre Gaia Basso (3-3) e Chiara Vaccari (3-3) si stoppano al secondo turno, Giulia Dalessandri e Rebecca Iervasi conquistano con i denti l’accesso nelle 64, e si arrendono entrambe per 15-13 nell’assalto valido per le 32, chiudendo rispettivamente 60sima e 42sima.

Maschietti: Davide Malacchini conferma le buone cose fatte all’interregionale anche nell’ambito nazionale e, dopo un girone da 4-1, inanella una serie di 4 successi in e.d., fermandosi solamente per 10-9 contro il futuro argento della prova, nell’assalto valido per gli 8. 13° posto finale per lui.

Giovanissimi: il podio della seconda giornata ci viene regalato da un Simone Casaro che finalmente si ricorda di aver conquistato il bronzo anche agli ultimi italiani: dopo un girone perfetto (6-0) e ben 5 turni di e.d. si ferma solamente contro il forte vincitore della prova. Fantastico BRONZO per lui. Chiudono più indietro Niccolò Perin ed Alessandro Ceriana, incappati in una giornata no.

Allievi: Filippo Biasin e Giancarlo Sartoretto mostrano, nella gara più dura dell’evento, nonché quella con più partecipanti in assoluto, uno stato di non vera e propria grazia: dopo dei gironi medi si arrendono rispettivamente al primo e al secondo turno di diretta.

Ragazzi: le gioie della prima giornata arrivano da qui, dove il 50% del podio si tinge di Biancoceleste! In una gara con più di 200 atleti, dopo lo stop occorso a Daniele Ronchi nella prima e.d., e la sconfitta di Pietro Menegazzo (ottimo 38°) al terzo turno di diretta i nostri portacolori Edoardo Manzo e Paolo Santoro distruggono gli avversari uno dietro l’altro fino al momento più temuto da ogni atleta: lo scontro fratricida in semifinale. Come da copione lo scontro si rivela equilibratissimo e si risolve all’ultima stoccata nel minuto supplementare con un colpo a sorpresa col quale Edo si conquista la finalissima (poi persa per la tensione). Che gara i nostri! Ecco qui il video:

ciao