Roma, Seconda Prova Nazionale Giovani

16 erano gli atleti biancocelesti in gara sulle pedane della Capitale lo scorso weekend, per conquistare i Pass validi per le finali nazionali di categoria, e ben 4 possono gioire per aver raggiunto l’obiettivo: si tratta di Elisabetta Bianchin nel fioretto e Eleonora De Marchi, Lara Pasin e Alessandra Segatto nella spada. per tutti gli altri rimane ancora la strada della Coppa Italia Cadetti & Giovani che si svolgerà ad Adria e in cui verranno assegnati gli ultimi posti validi per le finali.

Nel fioretto femminile oltre alla summenzionata Elisabetta, ottima gara per Lucrezia Sirena che raggiunge i sedicesimi di finale, chiudendo 27^ e arrendendosi solo alla vincitrice della prova, la Jesina Rossini, mentre la neo diciottenne Vittoria Aurighi e Ylenia Iervasi non riescono a passare la fase a gironi di quella che è una gara veramente di alto livello.

Nel fioretto maschile a raggiungere i sedicesimi è Matteo Vaccario, che chiude al 32^ posto dopo 2 dirette vinte ed una buona prestazione. Escono alla prima diretta invece Jacopo Bonato e Giacomo Marignani mentre David Catania si arrende alle forche caudine dei gironi.

Nella Spada Maschile Nicolò Bonaga sfiora l’impresa e si arrende solo alla priorità al futuro vincitore della prova Vismara, mentre Davide Schiavon e Lorenzo Fornaseri perdono per poche stoccate al turno precedente, dopo che tutti e 3 avevano fatto 3-3 ai gironi e bypassato la prima diretta.

Nella spada femminile, oltre alle 3 atlete che si qualificano per le finali hanno partecipato Isabella Ambrosi e Eleonora Measso, entrambe arresesi alla seconda diretta, la prima dopo aver saltato il turno precedente in forza del 5-1 ai gironi, si arrende 15 a 14 in un assalto in cui non ha gestito saggiamente il vantaggio, la seconda dopo una bella vittoria nel turno dei 64esimi si arrende ad una testa di serie vendendo cara la pelle

ciao