Seconda Prova Nazionale Cadetti Fioretto

Si è svolta a Montecatini il weekend del 16 e 17 febbraio la seconda prova nazionale cadetti di fioretto, in un appuntamento molto particolare in quanto coincidente anche con la prova italiana del circuito europeo cadetti sempre di fioretto e sempre in toscana (pisa). Per i tre nostri atleti impegnati su entrambi i fronti (Riccardo Catania,Lucrezia Sirena e Ylenia Iervasi) questo ha significato due gare in due giorni, con l’ennesima prova di grande sacrificio non solo per gli atleti ma anche e soprattutto per i genitori.

Partiamo dalla gara delle ragazze, che ci danno delle belle conferme e del rammarico per la tanta sfortuna:

Lucrezia Sirena (5-0 ai gironi) si conferma tra le migliori interpreti nazionali di categoria e chiudwe al 13° posto conquistando matematicamente l’accesso alle finali nazionali. ottima gara sempre col giusto piglio che la vede soccombere solo 11-10 alla fine del tempo davanti alla pisana Puccini. Ottima prova per Vittoria Aurighi (3-3) che chiude al 31° posto, guadagnandosi così l’accesso alla seconda prova giovani. dopo un girone incerto Vicky mette la quarta e ingrana 2 vittorie difficili nelle dirette (l’ultima 15-14) prima di arrendersi per l’accesso nelle 16. La prima diretta è stata purtroppo fatale per Ylenia Iervasi (84° posto, 3-2 ai gironi), Elena Sacillotto (94° posto, 3-3 ai gironi) , Caterina Scarpa (101° piazzamento, 3-3) e Laura Calia (108°, 2-4). C’è da dire che TUTTE sono state estremamente sfortunate nelle combinazioni, trovandosi di fronte tutte avversarie tostissime che evidentemente non avevano fatto molto bene i gironi (ad esempio Laura si è trovata davanti Martina Favaretto, fortissima atleta di Padova che qualche volta viene ad allenarsi da noi e che ha vinto l’argento nella prova). Un gran peccato!

Ed ora i nostri ragazzi che purtroppo anche questa volta non si sono espressi al meglio:

Giacomo Marignani chiude al 98° posto (3-2 ai gironi), arrendendosi alla seconda diretta e compromettendo il buon risultato della prima prova nazionale e mancando di conseguenza l’accesso diretto alle finali. Dovrà anche lui giocarsela nella Coppa Italia Cadetti. Riccardo Catania chiude al 145° posto (2-4), probabilmente affaticato dall’impegno internazionale del giorno prima Ricky conduce una gara molto al di sotto del suo vero valore.  Matteo Collovini (176°, 1-5) e Mathias Schmidt (0-5) purtroppo non riescono a passare le forche caudine dei gironi, pagando lo scotto di un ranking elevato.

 

 

 

ciao