Weekend di grandi risultati

Gli atleti della Scherma Treviso non conoscono pause e anche nello scorso fine settimana sono stati impegnati su più fronti.
Iniziamo con la fantastica prestazione della grande speranza del fioretto italiano Elisabetta Bianchin che nella Prova di Coppa del Mondo Under20 di Zagabria conquista un incredibile argento, dopo una gara molto difficile che l’ha vista superare avversarie di elevata caratura senza mai perdere la concentrazione e rimontando in diverse occasioni.
Solo nella finalissima ha dovuto arrendersi alla Statunitense Blow, dopo un match comunque molto equilibrato. Ottima anche la prestazione dell’altra atleta trevigiana impegnata nella prova: Federica Lava dopo una prestazione tecnicamente ineccepibile si arrende ai sedicesimi di finale, confermandosi comunque come una delle migliori della spedizione azzurra.

Sempre in ambito internazionale anche gli spadisti biancocelesti erano impegnati sulle pedane a Busto Arsizio: Gianluca Casaro nella torneo satellite di Coppa del Mondo Assoluti coglie un buon piazzamento tra i primi cento del lotto composto da più di 300 atleti, tra i quali svariati campioni europei e mondiali.
Per la giovane Marica Baseotto invece vi é un buon esordio nel Circuito Europeo Under23 di Spada Femminile, dove l’esperienza delle rivali ha contato purtroppo più del carisma e delle potenzialità tecniche dell’atleta di Marca.

A San Giorgio di Nogaro erano invece di scena i più piccini del Gran Premio Giovanissimi (Under14) di fioretto e anche qui le promesse biancocelesti hanno fatto il pieno di medaglie e di finali: Oro e Bronzo rispettivamente per Niccoló Perin e Simone Casaro nella categoria “Prime Lame”, Bronzo per Chiara Zanatta e ottavo posto per Benedetta Scroccaro nella categoria “bambine”, sesto posto per Pietro Menegazzo nella categoria “maschietti”, Bronzo per Elena Sacilotto nella categoria “allieve”.

ciao